I GIARDINI STORICI DI PADOVA E PROVINCIA

Il modulo vuol far conoscere la storia della nascita ed evoluzione dell'arte dei giardini con particolare riferimento ai giardini veneti e in particolare a quelli della provincia di Padova dal millecinquecento al millenovecento.
Il Giardino è uno dei temi cruciali della nostra storia culturale , luogo deputato all incontro tra natura ed artefatto , filtro simbolico necessario attraverso il quale gli uomini hanno sempre cercato di rappresentare il loro stesso rapporto con la natura.
Tutte le leggende fin dai miti piu antichi collocano l origine dell ' umanità dentro un giardino protetto che l' uomo non ha mai smesso di immaginarsi sviluppando e progettando tutta una serie di modelli di architetture e geometrie via via diversamente ricche di elementi decorativi piante, fiori, getti d' acqua, statue, macchine e artifizi.
Il corso sinteticamente cercherà di sviluppare l' interesse e la conoscenza dei più bei giardini di casa nostra.

Destinatari

Il corso è rivolto ALLE GUIDE TURISTICHE ASSOCIATE AD ASCOM che vogliano conoscere i più importanti e attrattivi giardini del territorio padovano.

Durata

La durata del corso di 6 ore

Programma

Prima lezione: Il giardino veneto e la sua storia. Dal trecentesco giardino di Francesco Petrarca ad Arqua', fino a quelli novecenteschi di Carlo Scarpa e Pietro Porcinai, con particolare riferimento ai giardini dei colli Euganei e della Riviera del Brenta. Si daranno dei cenni metodologici sull'importanza delle fonti e dei documenti, per ricostruire correttamente la storia e l'evoluzione dei giardini.
Seconda lezione: Si presenteranno tre casi, di tre periodi storici diversi, mettendone in luce somiglianze e diversita', legate al variare del gusto e degli stili, insieme al variare della societa'. 1- Il giardino seicentesco di villa Barbarigo Pizzoni Ardemani a Valsanzibio di Galzignano (Padova) che conserva ancora la sua impostazione barocca. 2- Il settecentesco giardino di villa Pisani a Stra (Venezia), la piccola Versailles del Brenta. 3- L'ottocentesco giardino di villa Cornaro-Revedin-Bolasco a Castelfranco Veneto (Treviso), ora proprieta' dell'Universita' di Padova, vero work in progress a partire dal XVI secolo.
Terza lezione: Il Parco delle mura a Padova, tra giardini e natura. Il ricco patrimonio storico-culturale delle mura cinquecentesche e il programma di restauro ora in atto. La flora delle mura: conoscenza e valorizzazione. Itinerario dei giardini insediati lungo il perimetro: - Il roseto di Santa Giustina. Una sistemazione a giardino che presenta la storia della rosa su un bastione cinquecentesco; - Il giardino Treves de' Bonfili, il restauro completato nel 2.000 e la necessita' di nuovi interventi per rendere nuovamente leggibili alcune prospettive sul paesaggio circostante progettate da Jappelli; - Il parco Europa, nuovo giardino su modello europeo, collegato al FIORE di Mario Botta e al circuito dei giardini storici delle mura; - Il giardino dell'Arena dell'inizio del Novecento, primo parco pubblico padovano; - Il complesso della Rotonda e la sua storia, legata a quella della citta'

Aree Formative